O.S.S.S. - Istituto IDA - Corsi di formazione professionale

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

O.S.S.S.

Operatore Socio Sanitario Specializzato
L’Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria, oltre a svolgere tutte le attività tipiche dell’Operatore Socio Sanitario (cfr. la descrizione della figura professionale OSS) coadiuva l’infermiere o l’ostetrica e, in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione, è in grado di eseguire la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni; la rilevazione e l’annotazione di alcuni parametri vitali (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e temperatura) del paziente; raccolta di escrezioni e secrezioni a scopo diagnostico; medicazioni semplici, bendaggi e clisteri; mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti per la prevenzione di decubiti e alterazioni cutanee; respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno; cura, lavaggio e preparazione del materiale per la sterilizzazione; pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici; trasporto del materiale biologico ai fini diagnostici; sorveglianza delle fleboclisi, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.


Competenze tecniche
In base alle proprie competenze ed in collaborazione con altre figure professionali, l' operatore socio sanitario con formazione complementare:

  • E’ in grado di coadiuvare il personale ostetrico-infermieristico nell’attività di assistenza sanitaria;

  • E’ in grado di effettuare il supporto gestionale, organizzativo e formativo;

  • E’ in grado di effettuare l’assistenza domestica e alberghiera verso persone con diversi livelli di non autosufficienza psicofisica;

  • E’ in grado di fornire assistenza socio sanitaria di base a persone con diversi livelli di non autosufficienza psico-fisica;

  • E’ in grado di garantire le condizioni di igiene e sicurezza degli ambienti domestici e di cura;

  • E’ in grado di coadiuvare il personale ostetrico-infermieristico nell’attività di assistenza sanitaria;

  • E’ in grado di effettuare il supporto gestionale, organizzativo e formativo;

  • E’ in grado di effettuare l’assistenza domestica e alberghiera verso persone con diversi livelli di non autosufficienza psicofisica;

  • E’ in grado di fornire assistenza socio sanitaria di base a persone con diversi livelli di non autosufficienza psico-fisica;

  • E’ in grado di garantire le condizioni di igiene e sicurezza degli ambienti domestici e di cura.


Competenze relative alle capacità

  • Applicare metodologie per monitorare lo stato di salute psicofisica dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare procedure di sanificazione, sanitizzazione e sterilizzazione di ambienti, materiali ed apparecchiature.

  • Applicare tecniche di somministrazione dei farmaci.

  • Applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nell’uso di presidi, ausili e attrezzature.

  • Applicare metodi di controllo periodico del decorso della malattia.

  • Applicare metodologie di compilazione scheda sanitaria individuale.

  • Applicare tecniche di verifica degli interventi socio-sanitari.

  • Utilizzare strumenti informatici per la registrazione dei dati relativi agli interventi sanitari.

  • Applicare tecniche di animazione con disabili e anziani.

  • Applicare tecniche di sostegno all’integrazione sociale per utenti non autosufficienti.

  • Applicare tecniche di preparazione dei cibi.

  • Applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nella mobilizzazione, deambulazione e trasporto.

  • Applicare tecniche di supporto alla vestizione e cura nell’abbigliamento dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare tecniche di supporto al movimento dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare tecniche di supporto all’assunzione dei pasti per utenti non autosufficienti.

  • Applicare tecniche di supporto all’espletamento delle funzioni fisiologiche dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare tecniche di supporto all’igiene personale dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare metodologie per monitorare lo stato di salute psicofisica dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare modalità di comunicazione partecipata con l’utente non autosufficiente.

  • Applicare procedure igienico-sanitarie per trasporto e composizione della salma.

  • Applicare procedure per supportare la corretta assunzione dei farmaci prescritti.

  • Applicare tecniche di rilevazione dei bisogni psico-fisici di utenti non autosufficienti.

  • Applicare tecniche di supporto al movimento dell’utente non autosufficiente.

  • Applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nel mantenimento capacità residue e di recupero funzionale.

  • Applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nella mobilizzazione, deambulazione e trasporto.

  • Applicare procedure di sicurezza in ambienti domestici.

  • Applicare tecniche di igienizzazione degli ambienti.

  • Applicare tecniche di pulizia degli ambienti.

  • Applicare tecniche per l’igienizzazione della biancheria dell’utente.


Competenze operative

  • Eseguire la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.

  • Eseguire la terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.

  • Eseguire i bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni.

  • Eseguire la rilevazione e l’annotazione di alcuni parametri vitali (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e temperatura) del paziente.

  • Eseguire la raccolta di escrezioni e secrezioni a scopo diagnostico.

  • Eseguire le medicazioni semplici e bendaggi.

  • Eseguire i clisteri.

  • Eseguire la mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti per la prevenzione di decubiti e alterazioni cutanee.

  • Eseguire la respirazione artificiale ed il massaggio cardiaco esterno.

  • Eseguire la cura e il lavaggio e preparazione del materiale per la sterilizzazione.

  • Eseguire la pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici.

  • Eseguire il trasporto del materiale biologico ai fini diagnostici.

  • Eseguire la sorveglianza delle fleboclisi, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica-ostetrica o sotto a sua supervisione.

  • Utilizzare strumenti informativi di uso comune per la registrazione di quanto rilevato durante il servizio.

  • Preparare rapporti sulle attività svolte, sui progressi del paziente, su eventuali problemi e sui possibili interventi per risolverli.

  • Collaborare alla verifica della qualità del servizio.

  • Partecipare alla formazione di tirocinanti.

  • Collaborare alla definizione dei propri bisogni di formazione e frequentare corsi di aggiornamento.

  • Acquisire informazioni presso la famiglia sulle abitudini e sulle esigenze della persona assistita.

  • Accompagnare la persona non autosufficiente fuori casa per commissioni o visite mediche.

  • Occuparsi dei lavori domestici e della cura della persona.

  • Informare la famiglia sullo stato psicofisico dell’assistito e sui metodi migliori per aiutarlo.

  • Fare da tramite tra il paziente e la sua famiglia e le istituzioni sanitarie o sociali.

  • Promuovere la socializzazione mediante attività di animazione individuali o di gruppo.

  • Collaborare con gli operatori sanitari e sociali.

  • Attività finalizzate all’igiene personale all’espletamento delle funzioni fisiologiche, all’aiuto nella deambulazione, all’apprendimento e mantenimento di posture corrette.

  • Assistenza alla corretta assunzione dei farmaci prescritti.

  • Osservare, riconoscere e riferire alcuni dei più comuni sintomi di allarme che l’utente può presentare (pallore, sudorazione...).

  • Controllare e assistere la somministrazione delle diete.

  • Provvedere al trasporto di utenti, anche allettati, in barella-carrozzella.

  • Interagire con il malato in fase terminale.

  • Collaborare alla composizione della salma e provvedere al suo trasferimento.

  • Utilizzare specifici protocolli per mantenere la sicurezza dell’utente.

  • Curare la pulizia e l’igiene degli ambienti di vita e di cura.

  • Collaborare con l’utente e la sua famiglia nella pulizia della casa e dell’ambiente di vita.

  • Curare l’igiene nel cambio della biancheria, nella preparazione e nell’aiuto all’assunzione dei pasti.Curare la pulizia, la conservazione e la sicurezza degli arredi ed attrezzature utilizzate abitualmente dal paziente.


Contesti Operativi

Ecco alcuni dei settori di impiego per l’OSSS:

  • ospedali, cliniche, day-hospital e tutte le strutture sanitarie pubbliche e private

  • case di riposo, comunità di recupero, case famiglia, CEOD e tutte le strutture assistenziali, di accoglienza e ospitalità pubbliche e private

  • scuole ed istituzioni pubbliche e private

  • assistenza domiciliare ad anziani e disabili.


Durata:
Il corso prevede una durata di 400 ore:

  • 170 ore teoria

  • 30 ore esercitazioni

  • 200 ore tirocinio


Requisiti d’accesso:
Al corso è consentito l’accesso a coloro che hanno già in possesso il relativo attestato di qualifica (OSS).

Certificato Finale:
Qualifica Professionale convalidata dalla Regione Campania.
Il titolo ha validità su tutto il territorio nazionale.


ISTITUTO IDA - Corso Umberto I, 420 - Marigliano (Na) - Tel: 081/8853512 - istituida@libero.it
© 2014 ScuolaIDA - Designed by Francesco Notaro

 
Torna ai contenuti | Torna al menu